FRONTALE TRA ANDRIA E BISCEGLIE, MORTI UN 25ENNE E UN 55ENNE

Due morti: questo il bilancio di uno scontro frontale tra due auto, avvenuto nel pomeriggio sulla strada provinciale che collega Andria e Bisceglie.

1760144_ambulanza2Si tratta dei conducenti di auto che, per cause in corso di accertamento da parte dei carabinieri, si sono scontrate frontalmente. Le vittime sono Cosimo Angione, di 25 anni di Andria, al volante di una Fiat Punto e Pasquale Capurso, di 55, nato a Potenza e residente a Bisceglie, che guidava una Renault Scenic. Ferita è rimasta la moglie di quest’ultimo.

METTE DEL PEPERONCINO NEL TAMPAX DELLA RAGAZZA: LO SCHERZO DIABOLICO DIVENTA VIRALE

Brad Holmes è ormai un veterano nel fare gli scherzi alla fidanzata. Questa volta forse ha un po’ esagerato perché ha escogitato un piano diabolico per poi filmare il tutto in un video da pubblicare in rete. Ha messo del peperoncino nel tampax della sua ragazza.

1464200918778.jpg--le_mette_il_peperoncino_sul_tampax__lo_scherzo_demonico__lei_reagisce_cosi__urla_brutali____videoNel filmato Brad passa un pezzo di peperoncino sull’assorbente interno della fidanzata. Dopo un po’ si sentono le urla: “La mia vagina va a fuoco. Sento come se mi stesse crollando la vagina”. Ed è in quel momento che il fidanzato le rivela lo scherzo. C’è chi dubita sull’autenticità dello scherzo, ma il video ha avuto migliaia di visualizzazioni.

Partiti politici in difficoltà dopo lʼabolizione dei rimborsi elettorali

C_2_fotogallery_3001868_0_imageL’abolizione dei rimborsi elettorali ha svuotato le casse dei partiti, oggi costretti per sopravvivere a tagliare i costi e a chiedere donazioni e contributi volontari dei cittadini. È questo il trend che emerge da “Partiti in crisi”, il mini dossier realizzata da Open Polis su 7 forze politiche per il biennio 2013-2014. A essere passati al vaglio sono stati i bilanci di Fratelli d’Italia, Forza Italia, Lega Nord, Movimento Cinque stelle, Nuovo centrodestra, Partito democratico, Sinistra ecologia e libertà.

 

 

Retribuzioni, Istat: “Ad aprile lʼaumento più basso dal 1982”

C_2_articolo_3010795_upiImageppAd aprile l’aumento tendenziale delle retribuzioni contrattuali orarie si è attestato allo 0,6%. Si tratta di un nuovo minimo storico: è la crescita più bassa registrata dall’Istituto di statistica in 34 anni di rilevazioni, iniziate nel 1982. Il valore minimo precedente era stato toccato a gennaio (+0,7%).

 

I sabot must have per lʼestate 2016

Dal modello classico con tacco in legno, in stile anni Novanta, al più contemporaneo con stiletto: ecco tutte le tendenze di stagione

C_2_fotogallery_3001663_9_image

Sabot o all’inglese mules, sono le scarpe aperte sul tallone, che per questa stagione si sono tinte di colori intensi, impreziosite di giochi geometrici e sono diventate molto audaci. Scoprite con noi tutti i must have di tendenza: dal classico, in stile anni Novanta, con tacco in legno al modello più contemporaneo con stiletto.

Sabot con zeppa – Minimal è il modello delle Classic Screw di Balenciaga in pelle valorizzato dalle borchiette iconiche. Da osare con calzino corto e colorato sotto gonne ampie. Causal chic è invece il sapore dei Mamei in pelle nera di Salvatore Ferragamo caratterizzati dal intreccio di rafia e dal inserto stile espadrillas sulla zeppa alta, anzi altissima. Abbinatele a un out fit total denim.

Sabot con tacco a stiletto – Audaci e molto femminili sono i mules Duty in pelle di Jimmy Choo. Il tacco metallico bronzato dà un tocco di eleganza contemporanea al modello da portare sotto abiti fluidi e gonne alla caviglia. Sembra un’opera d’arte, invece, la versione proposta da N°21 in una nuance brillante di verde smeraldo. Così incandescente ed eccentrica da rivoluzionare qualsiasi out fit minimal e monocolore.

Sabot preziosi – Sensuali, eccentrici e molto cool. Come il modello di Gucci con paillettes effetto trompe l’oeil e con tacco avvolto da un serpente dipinto a mano e tempestato di borchie. Sfoggiateli con una gonna plissettata per un risultato avant-garde. Oppure puntate ai giochi geometrici del sandalo sabot di Christian Louboutin che si tinge di turchese, rosa quarzo e giallo. E abbinatelo a un lungo abito total white.

DECIDE DI VIVERE COME UN DALMATA UMANO: “UN MODO PER FUGGIRE DALLA VITA DI TUTTI I GIORNI”

1755608_humanpuppyAvere un uomo travestito da cane è una bizzarra moda che si sta sempre più diffondendo e che pare dia benefici sia al “padrone” che al “cucciolo”.

Tra i tanti Tom Peters che ha 32 anni ed è un tecnico di luci. «Si tratta di una possibilità di fuggire dalla tua vita normale e frenetica per divertirsi in un’atmosfera rilassata», confessa durante un programma televisivo, come riporta Metro, completamente vestito da cane.

NEW YORK, SPARATORIA AL CONCERTO DEL RAPPER T.I: UN MORTO E TRE FERITI

Un morto e almeno 3 feriti in una sparatoria a New York dietro le quinte di un concerto rap, a Irving Plaza a Manhattan. Sul palco del club a due passi da Union Square doveva esibirsi il noto rapper T.I., quando nella area riservata ai Vip si sono uditi diversi colpi d’arma da fuoco. La polizia ha affermato che un uomo di 34 anni è stato colpito al torace e un altro di 33 allo stomaco. Entrambi sono stati ricoverati in condizioni critiche. Una donna è stata ferita a una gamba. Un altro concerto di T.I. programmato in tarda serata in un altro locale è stato annullato.

1757343_clifford5

La vittima è un uomo di 33 anni – ha affermato la polizia – ma le cause della sparatoria, avvenuta mentre sul palco si stavano esibendo altri rapper, sono ancora ignote. I testimoni raccontano scene di panico tra il pubblico e un fuggi fuggi generale delle centinaia di persone presenti verso le uscite del locale. Inevitabilmente il pensiero di molti in quegli istanti – ha raccontato una ragazza – è andato a quanto accaduto al teatro Bataclan di Parigi a novembre scorso. Anche se dalle prime indiscrezioni l’episodio sembra legato alla rivalità tra bande rivali nel mondo rap. Al momento non si registra nessun arresto. T.I., 35 anni, il cui vero nome è Clifford Harris, è uno degli artisti più famosi della scena rap mondiale. Nel 2009 è stato dichiarato colpevole e condannato ad un anno di reclusione per episodi legati al possesso di armi.

ESECUZIONE CHOC A RIMINI, UCCISO ALBANESE: “L’ONORE SI LAVA COL SANGUE”, ARRESTATI I KILLER

Un albanese di 40 anni, Petrit Nikolli, è stato freddato ieri sera intorno alle 23 con un colpo di pistola alla nuca davanti ad un ristorante di Rivabella (Rimini) sul lungomare Toscanelli. Gli autori dell’omicidio sono stati arrestati a Milano. In poche ore infatti la squadra mobile di Rimini in collaborazione con i colleghi milanesi è risalita agli autori di quello che sembra un regolamento di conti che ha portato alla morte dell’albanese.

TENTA DI SPACCARGLI LA TESTA, ARRESTATO TUNISINO A RIMINI

Pare che la vittima sia stata raggiunta da una vettura, mentre si trovava in strada, dalla quale è sceso un connazionale, con il quale ha iniziato a discutere animatamente fino a quando il killer ha estratto la pistola, una semiautomatica, sparando alla nuca. L’assassino è poi fuggito con un complice in auto e sul posto sono arrivate le volanti.

I sanitari hanno tentato di rianimare l’albanese per oltre mezz’ora, inutilmente. Secondo le indagini della squadra mobile di Rimini tutto nasce in ambito familiare e l’omicidio di Nikolli nasce in un ambito molto simile al ‘kanun’ per cui l’onore si ‘lava’ con il sangue.

VARESE CHOC, MORTO UN BAMBINO DI 3 ANNI: PRECIPITATO DAL BALCONE DI CASA AL QUARTO PIANO

1757411_bimbo_morto_varese (1)Un bambino di 3 anni è morto questa mattina dopo essere caduto dal balcone di casa sua a Fagnano Olona (Varese). A quanto si apprende il piccolo, di origini marocchine, per cause ancora in via di accertamento è precipitato morendo sul colpo dopo un volo dal quarto piano di una palazzina dove vive con i genitori. Sull’accaduto indagano i carabinieri di Busto Arsizio (Varese). Al momento non si conoscono altri particolari.

STUDENTE SEMINUDO SUL CORNICIONE AL 10° PIANO: “VOLEVA SUICIDARSI”. TERRORE IN CENTRO A ROMA

Un giovane che, seminudo, era salito sul cornicione di un palazzo al decimo piano con chiari intenti suicidi è stato salvato dalla polizia. È accaduto ieri quando la sala operativa della Questura di Roma ha ricevuto una segnalazione e una pattuglia una pattuglia del Commissariato di San Giovanni, diretto da Massimo Improta, ha iniziato a controllare la zona fino ad individuare l’uomo sul cornicione.

1757396_seminudo_cornicione (1)

I poliziotti sono saliti al decimo piano ed hanno raggiunto il cornicione dal quale il giovane, apparso in stato confusionale, si stava sporgendo pericolosamente. Con molta calma, sono riusciti ad instaurare un dialogo con il ragazzo, uno studente universitario, e dopo diversi minuti di conversazione lo hanno convinto a scendere . Una volta messo in sicurezza, il giovane è stato affidato alle cure dei sanitari. Ancora non sono completamente chiariti i motivi che lo hanno spinto a tentare di suicidarsi.